ATF, Digital Transformation con la flessibilità del cloud per oltre 2.000 clienti grazie a MPS Monitor

Premessa

ATF lavora a fianco delle aziende italiane per supportarle nello sviluppo digitale con soluzioni di Digital Transformation che spaziano dal Printing alla Smart Collaboration, dai Sistemi IT alla Consulenza e Implementazione dei nuovi processi digitali.

L’azienda, che oggi può contare oggi sull’esperienza, le competenze e la passione di oltre 30 risorse, è stata fondata nel 1989 da quattro soci, tuttora in carica: la loro missione, ben prima che il paradigma della “Digital Transformation” divenisse popolare, era supportare le imprese nella gestione del documento, cartaceo ed elettronico, attraverso sistemi di stampa, prodotti e soluzioni IT. Più in generale, ATF si è fin dalla sua nascita dedicata al governo dello spazio digitale rivolto all’ottimizzazione dei processi produttivi.

Ai quattro soci fondatori, nel 1997 si è affiancato Ivan Consorti, che oggi dirige il Reparto Tecnico di ATF, la “sala motori” dell’azienda, come lui stesso ama definirlo. Grazie all’esperienza maturata sul campo negli anni di attività, Ivan si occupa oggi dell’organizzazione e del coordinamento del servizio di assistenza e della relazione con i partner commerciali dell’area tecnica per garantire supporto su tutto il territorio nazionale.

La sfida

Nell’attuale scenario della pandemia è divenuto ancora più urgente il consolidamento o, in molti casi, il vero e proprio avvio di processi di digitalizzazione, per aziende di tutte le dimensioni e in ogni settore. Tipicamente, proprio in questo periodo molte imprese hanno deciso di utilizzare il cloud anche per la gestione delle stampe, sfruttando flessibilità, scalabilità e i vantaggi economici che questo paradigma può garantire.

Nonostante il lavoro da remoto, infatti, la necessità di stampa nei vari dipartimenti aziendali continua a crescere: gli ambienti di lavoro cosiddetti “ibridi” richiedono strumenti di stampa efficaci e sicuri per garantire continuità e ottimizzazione delle risorse, riducendo al minimo i rischi. In questo contesto, la piattaforma MPS Monitor 2.0 per il monitoraggio e la gestione in cloud di stampanti e multifunzione di tutti i principali produttori è stata scelta da ATF per la gestione integrata dei processi di stampa dei propri clienti.

Le funzionalità per monitorare in remoto ambienti di stampa multi-vendor e l’approccio olistico alla sicurezza per l’intero parco gestito di MPS Monitor 2.0 ci hanno convinto immediatamente, anche avendo considerato diverse altre piattaforme”, afferma Ivan Consorti, socio di ATF.

La soluzione

L’implementazione di MPS Monitor 2.0 è iniziata nel 2020, dopo una sessione di assessment con i consulenti di MPS Monitor guidati da Luca Tanganelli, Italy Sales Manager di MPS Monitor, che ha permesso di evidenziare le priorità di ATF e dei propri clienti: dalla gestione dei consumabili, all’automazione della lettura dei contatori dei dispositivi di stampa, operazione fondamentale per la fatturazione nei contratti a costo pagina. Si sono inoltre rivelate fondamentali per il Dealer marchigiano le funzionalità di Business Intelligence e quelle per l’assistenza tecnica da remoto incluse in MPS Monitor 2.0, che soprattutto nell’attuale contesto consentono di fornire un servizio puntuale ed ineccepibile ai propri clienti con una contestuale riduzione dei costi dal 20 al 30%.

La possibilità di integrazione immediata con i sistemi gestionali in uso e le funzionalità per la gestione dei processi operativi della piattaforma, insieme alla semplicità d’uso riscontrata già dai primi test, sono stati considerati punti di forza a favore della scelta di MPS Monitor 2.0.

Poter disporre di uno strumento in cloud in modalità SaaS per il monitoraggio e la gestione della stampa dei nostri 2.000 clienti, in ambienti multivendor ci consente di fare leva su una scalabilità e flessibilità che sono oggi fondamentali per rispondere alle nuove esigenze delle imprese e ai rapidi continui mutamenti imposti dalla situazione a livello globale”, afferma Ivan Consorti. “Molte delle aziende a cui forniamo supporto stanno oggi passando a un modello di lavoro ibrido: questo significa un nuovo modo di stampare, da luoghi diversi, che richiedono oltre ad un diverso monitoraggio e una diversa capacità di intervento, una gestione diversa dei contatori e delle spese, che grazie a MPS Monitor 2.0 possiamo attivare in maniera immediata”.

Proprio le nuove modalità di lavoro, che deve necessariamente considerare dipendenti dislocati in diverse sedi, con accesso ai dispositivi aziendali da remoto, richiedono inoltre un’attenzione particolare ai dati: ATF ha ritenuto da subito essenziali l’approccio olistico alla sicurezza di MPS Monitor 2.0. La piena conformità normativa garantita dalla piattaforma grazie alla certificazione ISO/IEC 27001:2014 e di conseguenza il rispetto dei requisiti di Riservatezza, Integrità e Disponibilità dei dati acquisiti, la compliance al GDPR Regolamento UE 2016/679, e in particolare l’utilizzo di sistemi in Cloud residenti nel territorio dell’Unione Europea e adeguatamente protetti, hanno convinto definitivamente ATF.

Risultati

L’implementazione di MPS Monitor 2.0 ha fornito i primi benefici immediatamente: l’ottimizzazione delle operazioni di monitoraggio, manutenzione e di fornitura del parco stampanti gestiti da ATF ha consentito al Dealer di servire i propri clienti in maniera impeccabile, riducendo i costi di gestione.

Grazie al monitoraggio in tempo reale e agli avvisi ricevuti sul pannello operatore della piattaforma MPS Monitor, ATF ha infatti da subito potuto disporre degli indicatori di volumi, consumi, copertura media, durata e frequenza dei cambi di consumabili delle stampanti e multifunzioni gestite, nonché di controllare proattivamente lo stato dei materiali di consumo di ciascun cliente, provvedendo alle forniture solo al momento del bisogno, o in anticipo in maniera funzionale ad evitare diverse spedizioni allo stesso utente finale.

Il nuovo livello di servizio che ATF è stata in grado di garantire ai propri clienti in un periodo complesso come quello della pandemia è stato da subito molto apprezzato da quelle aziende alle prese con la riorganizzazione logistica ed operativa che il nuovo modello di lavoro da remoto ha comportato.

Per la sua storia e il suo know how ATF è stata scelta come partner da aziende di diverse tipologie di business, dislocate su tutto il territorio nazionale e internazionale. MPS Monitor 2.0, con un cuore italiano, la sua tecnologia nativamente cloud e la diffusione a livello globale, ci sta dimostrando di essere il partner ideale”, riprende Ivan Consorti.

Sviluppi futuri

L’elevato grado di soddisfazione relativo all’implementazione di MPS Monitor 2.0 prelude ad una partnership duratura nel tempo, volta al supporto delle nuove esigenze dei clienti di ATF che stanno riorganizzando il lavoro secondo il nuovo modello di “lavoro ibrido”.

I processi di stampa che prima tradizionalmente avvenivano in azienda e la gestione degli stessi devono oggi necessariamente essere gestiti dai fornitori di Managed Print Services per conto dei loro clienti, utilizzando sempre più il paradigma del cloud e rispondendo ai più elevati requisiti di sicurezza necessari per i processi di stampa da casa. Non da ultimo, i fornitori di Managed Print Services come ATF devono dare seguito alla richiesta di analitiche sempre più sofisticate da parte dei propri clienti.

L’impegno e gli investimenti che MPS Monitor sta dedicando per aumentare il livello di sicurezza della propria piattaforma, degli agent e di tutti i processi di monitoraggio dei device, ci confermano che i nostri processi – e soprattutto i nostri clienti – sono in buone mani. Certamente implementeremo le nuove funzionalità che l’Azienda ci proporrà in futuro: dall’esperienza diretta siamo infatti ormai convinti che ogni qual volta MPS Monitor introduce nuove funzioni o tecnologie, l’impatto sul nostro business è sempre concreto e vincente”, chiosa Consorti.

Prova gratis MPS Monitor sul tuo parco

 

MPS Monitor è partner di


Certificazioni